Foto e racconti a quattro mani: “Bologna, Via Santo Stefano”

Il progetto, che potrebbe portare a una pubblicazione, è quello di mettere assieme i racconti di Maria Grazia Sessa e le fotografie di Salvatore Lumia 

Camminava con lo sguardo basso rasentando il muro, assorta nei suoi pensieri, la sua ombra la seguiva. Il sole si stava alzando e illuminava il loggiato, una luce calda sembrava disegnare sui muri la sagoma degli archi che accompagnavano il percorso della donna. Lei incurante della magica atmosfera intorno a sé procedeva inarrestabile. Avrebbe risolto il suo problema? I dubbi e le perplessità si sarebbero appianati? Così procedendo non si accorse nemmeno che era seguita da un fotografo a caccia di uno scatto che catturasse quel momento luminoso insolito. In fondo alcuni passanti ammiravano le motociclette parcheggiate, ma la donna non li vedeva, continuava a camminare come avvolta in un misterioso alone impenetrabile. E così il fotografo decise di inquadrare il loggiato illuminato dalla calda luce solare, e includere nella scena anche lei, la sconosciuta donna con la sua ombra, e scattò. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: